The Outer Limits (serie classica): 2×05 “Demon with a Glass Hand” – Sottotitoli

Qualcuno potrebbe ricordarsi della serie Oltre i limiti, andata in onda in Italia negli anni passati; se non per la trama, almeno per l’inquietantissima sigla.

Be’, questa altro non era che il remake della serie classica The Outer Limits, prodotta per ABC negli anni fra il ’63 e il ’65 e composta da 49 episodi divisi in due stagioni; è una serie antologica, cioè con puntate totalmente slegate una dall’altra.

01 The Galaxy Being (9-16-1963).mkv_snapshot_01.04_[2015.03.04_14.42.32]

Nella prima stagione, molti episodi sono stati scritti da Joseph Stefano, creatore della serie e noto anche per essere lo sceneggiatore di Psycho di Hitchcock. Nella seconda stagione, invece, la collaborazione con altri scrittori si espande fino ad avere un episodio scritto da Clifford Simak e ben due da Harlan Ellison.

Incredibilmente, in cinquant’anni questa serie classica non è mai andata in onda in Italia.

La mia missione è quindi di fornirvi, uno dopo l’altro, i sottotitoli di tutte le 49 puntate.

Oggi, dopo le precedenti (le 32 della prima stagione e le prime quattro della seconda) che potete trovare qui, ecco recensione e sottotitoli per la quinta puntata della seconda stagione.

2×05 “Demon with a Glass Hand” (“Il demone con la mano di vetro”)

37 Demon With A Glass Hand (10-17-1964).mkv_snapshot_18.18_[2017.05.07_01.13.05]

Il signor Trent si risveglia in mezzo alla strada e non sa chi è. O meglio, lo sa, ma non completamente: ad aiutarlo c’è la sua mano di vetro, che gli ricorda che viene dal futuro per salvare l’umanità dalla minaccia dei Kybani… che però l’hanno inseguito nel presente. Riuscirà a recuperare la memoria? Ricorderà chi è e in che modo potrà portare al sicuro settanta miliardi di umani a mille anni di distanza?

Ed eccoci alla puntata tanto attesa, firmata dall’imponente penna di Harlan Ellison, già autore della 2×01 “Soldier”, e di cui avevo recensito l’antologia Se il cielo brucia qui. Le aspettative non sono affatto deluse, e la mano del Maestro si riconosce eccome: la costruzione appare decisamente più solida di quanto siamo stati abituati finora, e il progressivo disvelamento della verità denuncia l’evidente derivazione letteraria della sceneggiatura. L’equilibrio è ottimo, alternando le scene d’azione a quelle riflessive, e senza che gli spiegoni della Mano appesantiscano l’incedere della narrazione, portando lo spettatore per gradi fino all’inaspettata nostalgica amarezza del finale. Anzi, forse “nostalgica amarezza” è decisamente riduttivo: questo finale è sicuramente il più triste di tutto The Outer Limits, e fra la sconvolgente verità e la reazione di Consuelo è piuttosto difficile per lo spettatore più sensibile trattenere qualche lacrima.
Venendo agli attori, torna Robert Culp, già strepitoso protagonista della 1×03 (“The Architects of Fear”) e della meno felice 1×09 (“Corpus Earthling”). Qui riesce sorprendentemente e brillantemente a superare quella sua prima prova, ridandoci il senso di spaesamento ma di ferma determinazione di questo pseudo-inconsapevole salvatore dell’umanità, diviso fra una missione che sa di dover compiere e la quasi totale ignoranza su quale sia, in fondo, la natura di questa missione. Meno incisiva la protagonista femminile, forse l’unico tallone d’Achille della scrittura – d’altronde, dal punto di vista della questione del genere, a uno come Ellison non si può chiedere di andare oltre questa figura di donna anni ’50, quasi una contadinotta ignara del mondo e timorata del suo dio, pronta a innamorarsi del primo che passa solo perché le dimostra la sua virilità. Anzi, dubito che il suo brevissimo monologo in cui di fatto giustifica le violenze del marito potrebbe andare in onda, al giorno d’oggi. Per fortuna.
Mentre gli effetti speciali come al solito non brillano (in fondo questi Kybani sono solo persone con un collant in testa), la colonna sonora nasconde un ostinato di tre note dei timpani il cui rimando al battito cardiaco molto probabilmente non è affatto casuale.
Una piccola curiosità: intorno al minuto 44:18, mentre Trent si rimette il guanto, in alto a sinistra spunta… una terza mano!
Dunque, al di là di una protagonista femminile forse già retrograda per l’epoca e quindi totalmente insostenibile nel 2017, grazie allo straziante finale e all’equilibrio complessivo Demon with a Glass Hand si attesta facilmente come una delle puntate migliori di tutta la serie.

[Note di traduzione:
Come al solito, fra persone che o non sono umane o vengono dal futuro o entrambe le cose, ci si dà tutti del tu. Consuelo dà del lei al signor Trent finché non gli chiede il nome: da quel momento entrano in confidenza.
Sia chiaro che l’italiano un po’ zoppicante di Consuelo è voluto: mi sembra proprio che il suo inglese sia molto semplice, e colgo una qualche specie di accento. Ho tentato di rendere questa sua semplicità provinciale facendo sparire qualsiasi congiuntivo e squilibrando un poco la sintassi. Spero si capisca l’intento.
«Destiny is in your whole hand» è un bel gioco di parole: «Il destino è tutto nelle tue mani» ma anche «Il destino è nella tua mano intera». È diventato «Il destino è in mano tua, interamente». Meglio di così non mi veniva.
A un certo punto, il signor Trent si chiede cosa possa fare la mano con le tre parti mancanti… ma in quel momento ne mancano solo due. Ho preferito correggerlo e togliere il numero dalla frase.
A proposito di numeri, come sempre le miglia e i gradi Fahrenheit sono stati convertiti in chilometri e gradi Celsius; cosa che molti traduttori, per motivi che mi sfuggono, non fanno.]

Ecco dunque i sottotitoli, caricati come sempre sia su Opensubtitles che su Addic7ed.

Buona visione!

The Outer Limits – 2×05 “Demon with a Glass Hand” [Opensubtitles]
The Outer Limits – 2×05 “Demon with a Glass Hand” [Addic7ed]
Annunci

2 Replies to “The Outer Limits (serie classica): 2×05 “Demon with a Glass Hand” – Sottotitoli”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...