“In cosa possiamo essere utili” – Racconto

Dopo anni a saltare dal telemarketing alla soddisfazione clienti, dai centralini ai sondaggi d’opinione, era inevitabile che finissi a scrivere un racconto ambientato proprio in uno di questi ameni ambienti.
Come vedete la storia è brevissima, e per questo non necessita di presentazioni: vi basti sapere, però, che è più complessa di quanto le sue poche righe potrebbero suggerire a una prima occhiata.

Il racconto è ovviamente dedicato a tutte le colleghe e colleghi che ho avuto, ho e presumibilmente avrò ancora per un po’ in quest’ambito.

Buona lettura!


In cosa possiamo essere utili

 

«Pronto, officina.»
«Riccardo, sono Angela del centralino.»
«Oh, ciao cara, dimmi.»
«Ho in linea un certo Furlan che vuole sapere a che punto siete con la sua macchina. Una Volvo col motore scoppiato, se non ho capito male.»
«Sì, sì, Furlan, ma mica è scoppiato, era per la frizione.»
«Scusa, mi pareva che aveva parlato di un un’esplosione. C’era la linea disturbata, non si capiva quasi niente.»
«Comunque l’ha portata ieri, non abbiamo neanche iniziato.»
«Ieri? Ha detto che l’ha portata tre giorni fa.»
«No, no, c’ho parlato io, era ieri. Ma più veloce di tanto non possiamo andare, qui c’è un casino con gli operai per i lavori.»
«Di che?»
«Dell’impianto elettrico. Praticamente abbiamo solo mezza officina, lavoriamo a rilento. Inventati qualcosa, che ne so, digli che ci vuole un po’ per i pezzi di ricambio, ma ci vorranno tre o quattro giorni.»
«Va bene.»
«E auguri, eh. Sei la prima donna che sento oggi.»
«Grazie.»
«Ho comprato la mimosa.»
«Ah…»
«Dai, potresti anche venire a prenderla.»
«Lo sai, che sono alla sede centrale, vero?»
«Sì…»
«Sono a quaranta chilometri dall’officina, eh.»
«Sì, ma…»
«Quaranta.»
«Lo so, ma potrei sempre passare a…»
«Ho il signore in attesa.»
«Se passo…»
«C’è Furlan che aspetta.»
«Giusto, scusa… Ciao.»

***

«Pronto, officina.»
«Riccardo, sono Angela del centralino.»
«Dimmi, cara.»
«Ho in linea il signor Furlan, quello che aveva chiamato ieri per la Volvo.»
«Non gliel’hai detto, che ci voleva un po’?»
«No, non gli ho detto niente, perché era caduta la linea. Avete almeno iniziato? Quanto gli devo dire di aspettare?»
«Non più di un paio di giorni, d’altronde l’ha portata l’altro ieri… O è ancora convinto che ce l’ha portata il 5?»
«No, no, me l’ha ridetto anche lui, che era l’altro ieri.»
«Perfetto. Scusami ancora, ma qua stiamo in ritardo su tutti i lavori. Stamattina ci hanno fatto pure prendere un colpo perché quasi prendevano una tubatura del gas.»
«Oddio, è tutto a posto?»
«Sì, sì, tranquilla, per fortuna oggi finiscono. Ti preoccupi per me?»
«Non come pensi.»
«C’è ancora la mimosa, qui.»
«E là rimane.»
«Te la porterei volentieri, ma da qui non mi posso muovere e tu te ne vai prima di me…»
«Riccardo, dai, davvero…»
«Angela…»
«No.»
«Angela…»
«Ho la chiamata in attesa.»
«Certo, scusa. Ciao.»
«Ciao.»

***

«Pronto, officina.»
«Riccardo, sono Angela del centralino.»
«Oh, ciao, dimmi pure.»
«Senti, ho di nuovo in linea Furlan, quello della Volvo che sono due giorni che chiama.»
«Ah, ok, digli pure che è pronta domani pomeriggio perché “oggi sono arrivati i pezzi che avevamo ordinato”. Digli proprio così.»
«Va bene. Pensa che adesso m’ha detto che l’ha portata ieri.»
«Ieri? Sempre peggio.»
«Mi ha fatto pure gli auguri… Cos’è questo casino?»
«Scusa, sai, ma abbiamo ancora gli operai in mezzo ai piedi.»
«Ma non dovevano finire ieri?»
«Sì, ma stanno impazzendo perché le tubature del gas non sono dove gli risulta a loro dalle piantine, quindi non sanno mai dove andare a trapanare.»
«Capisco. Bene, dico a Furlan per domani.»
«Perfetto. Comunque la mimosa mica s’è appassita. Quand’è vieni a prenderla?»
«Riccardo…»
«Dai, Ange.»
«Scusami, sto lavorando, e stai lavorando anche te e ho il cliente in attesa. E…»
«Ange…»
«Non ci siamo nemmeno mai visti.»
«Lo so. Ma la tua vo—»
«Riccardo?»
«…»
«Riccardo, cos’era quel botto?»
«…»
«Riccardo?»
«…»




Piaciuto? Cioè: capito? E se sì, piaciuto? Fatemi sapere nei commenti qui sotto e/o su Facebook.
Vi ricordo che gli altri miei racconti sono qui.

Grazie della disponibilità e del tempo che ci ha dedicato (cit.).

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...