Le serie della settimana (12/10-18/10)

Ed eccoci qui, con le stesse serie della settimana scorsa: American Horror Story, Homeland, Modern Family, The Affair e l’interminabile rewatch di The X-Files.

American Horror Story 5×02

Dunque, ricapitolando:
– vampiri che diventano tali per un virus (un po’ alla Io sono leggenda, insomma);
– bimbi rapiti per essere resi a loro volta vampiri;
– un serial killer che continua l’opera del costruttore dell’hotel, opera che sostanzialmente è riprodurre la sceneggiatura di Seven, ma con i comandamenti al posto dei peccati capitali;
– il suddetto costruttore che appare come fantasma, e fantasma sembra essere anche la cameriera (così, per non farci mancare niente);
– Naomi Campbell nel ruolo più inutile della storia della tv;
– una continua, lodevole opera di denigrazione degli anti-vaccinisti;
– settecento fanfiction su Tristan e Donovan scritte nell’ultima settimana.
Direi che questa stagione potrebbe davvero sorprendere.

Homeland 5×02

Puntata che parte decisamente al rallentatore, di fatto non lasciando accadere nulla per la prima metà. Riesce comunque ad incollare gli spettatori con dei buoni dialoghi (anche quello vuotissimo fra Carrie e Otto sul balcone) e dei sottili movimenti dei personaggi.
Dalla seconda metà in poi la puntata prende il via con un’attentato che mette più tensione nei minuti che lo precedono immediatamente che nel momento vero e proprio dell’esplosione. Parallelamente, Quinn conduce la sua storyline e si rivela un assassino a sangue freddo (conseguenza di un certo omicidio accidentale di un certo bambino?). Questa potrebbe sembrare una discreta perdita di minutaggio, se non si ricollegasse direttamente all’incredibile colpo di scena finale, che fa sollevare una serie di domande, le quali probabilmente ci faranno compagnia per tutta la stagione.
Sostanzialmente, la quinta stagione inizia qui, mentre la premiere era solo preparatoria, introduttiva.
A dimostrazione di ciò, in questa puntata Carrie piange.

Modern Family 7×04

ModernFamily_S6_SI_l

Dopo un paio di puntate un po’ più deboli, Modern Family torna alla carica sfruttando ancora egregiamente il bambino che in Phil non cresce mai (e che in Dylan comincia a essere preoccupante). La sindrome di Zelig che colpisce Cam ci permette anche di vedere com’è l’attore “al naturale”, mentre la parte meno interessante della puntata è forse quella relativa a Claire. Per una volta, infine, Gloria e Manny si spogliano dei loro cliché e sembrano un po’ più reali dei personaggi da telenovela che rischiavano di diventare. Buona puntata, soprattutto nella prima, più scoppiettante metà.

The Affair 2×02

Come sperato, la seconda puntata vede i POV di Alison e Cole.
Il primo è occupato per metà da un annoso problema che colpisce chiunque, ma che non è mai stato affrontato nel mondo televisivo e cinematografico: le vesciche al tallone quando si va in giro coi sandali. A parte gli scherzi, dieci minuti di Alison in silenzio che servono a caratterizzarla più di mille parole, più l’introduzione di un paio di personaggi secondari particolarmente interessanti.
Il POV di Cole, oltre a mostrarcelo disperato e strafatto di coca, rovescia competamente i ricordi di Alison: da un incontro minaccioso a una specie di pietà mariana. Tenderei a fidarmi di Alison, anche se rimane il dubbio su chi abbia effettivamente aggiustato lo sciacquone.
Infine, il flashforward ci porta all’accusa ufficiale contro Noah, con un lunghissimo primo piano finale di Cole che può davvero voler dire qualsiasi cosa. Ottimo.

The X-Files

6×08 / Rain King – Una puntata apparentemente slegata dalle altre, ma che in realtà dà una grossa (ma ovviamente insufficiente) spinta ai rapporti fra Mulder e Scully. Questa stagione, comunque, è davvero molto più comedy di qualsiasi altra.
6×09 / S.R. 819 – Ovvero, quella volta che Skinner è morto per qualche secondo. Per il resto, classico esempio di trama portata avanti a colpi di scena fini a se stessi, ma non hanno alcun senso arrivati alla fine. Peraltro, che fosse Krycek fin dall’inizio l’ho scoperto leggendo la trama di Wikipedia, perché non vedo come si potesse dedurre guardando la puntata…
6×10 / Tithonus – Bella storia sull’immortalità vista come noia, e sull’inevitabile desiderio di farla finita di qualcuno che non può morire. Bravo Gilligan (anche se dal finale sembrava che Scully fosse diventata immortale a sua volta, cosa peraltro già suggerita in Clyde Bruckman’s Final Repose).
6×11-12 / Two Fathers – One Son – Ottanta minuti consecutivi di spiegoni. E per dirci che? Che gli alieni sono arrivati nel ’73 chiedendo mogli e figli degli uomini di potere, per dar loro in cambio un feto alieno da cui i terrestri potessero trarre il vaccino per contrastrare l’invasione degli alieni stessi… Eh?! Corredano questo scempio: dei mutaforma che si sbucciano e sotto la faccia finta hanno quella vera (ma che senso ha, se sono mutaforma?), Mulder e Scully che tentano di fermare un treno sparandogli e lo sforzo di mettere tutti i personaggi anche se non hanno senso (i Lone Gunmen, Covarrubias). Puntate peggiori di sempre, un vero schifo.
6×13 / Agua Mala – Non è che alla fine si sia capito bene cos’era, ‘sto mostro; ma devo ammettere che, oltre al ritorno dell’inventore degli X Files, la puntata vede dei personaggi molto variegati e ben caratterizzati (sì, anche lo sciacallo di cui a un certo punto lo sceneggiatore si dimentica).
6×14 / Monday – Poteva mancare una marmotta (loop temporale, per i non addetti ai lavori) Si noti anche come, dopo dieci puntate, né Mulder né Scully hanno capito da dove è saltato fuori il materasso ad acqua che aveva comprato Morris Fletcher. Ad ogni modo, puntata che dimostra nuovamente che Scully sia immortale. Così, per dire.
6×15 / Arcadia – Un golem di monnezza, però del Nepal e con uno stringente gusto estetico in fatto di arredamento urbano. Il finale, poi, non era per niente frettoloso e buttato là quasi per caso. No.


Fine. E per la prossima settimana (con buona pace della mia già labile vita sociale), oltre a tutto ciò che ho commentato qua sopra, torna The Knick.

Buona visione!

Annunci

4 Replies to “Le serie della settimana (12/10-18/10)”

    1. Almeno a quello la puntata è servita.
      Ma poi, ripensandoci ora: ma Spender non l’ha più nominato nessuno, dopo quella puntata? Cioè, non è che pretendessi di vedere scene in ospedale o funerali di Stato, ma qualcuno che fa un mezzo commento non c’è stato per niente, o sbaglio?

      Liked by 1 persona

        1. Ah, non ti preoccupare delle anticipazioni, qualcosa me lo ricordo di quando lo vidi la prima volta anni fa… Rimane il fatto che nessuno dei personaggi l’ha nominato: quindi che sia morto, vivo, ferito, abbia cambiato sesso o si sia trasformato in un cactus, l’impressione è solo che all’improvviso l’abbiano rimosso dalla memoria collettiva. 😀

          Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...