Le serie della settimana +1 (20/09-27/09)

In questo post, una settimana speciale di otto giorni: dal prossimo in poi, invece di parlare delle serie viste da domenica a sabato, parlerò di quelle viste da lunedì a domenica – il che si allinea un po’ meglio al concetto classico di “settimana” ed è più coerente con una pubblicazione di lunedì.
Riguardo al contenuto: Masters of Sex, The X-Files e il ritorno di Modern Family.

Masters of Sex 3×11

Penultima puntata di stagione preparatoria al finale, e occupata in gran parte dall’ennesimo esempio di cena con coppie sposate, traditi e amanti della storia della tv – cena comunque gestita con una sapiente mescolanza di humor e dramma, strategie e imprevisti, che la pongono in una posizione di tutto rispetto nel ricco pantheon di situazioni simili di questo topos narrativo.
Il resto della puntata, partito in sordina con scene di vita spensierata fra Libby e Paul, nasconde una svolta inaspettata quanto potenzialmente devastante: un colpo di scena ottimamente giocato, gettato quasi distrattamente qualche puntata prima e riportato alla luce all’improvviso, nel momento più scomodo per tutti (famiglia Masters in primis), con grande sconcerto degli spettatori. Si segnala che questa nuova storyline fa entrare in scena un detective interpretato dal sottovalutatissimo Maury Sterling, già pseudo spalla comica in Homeland e uno dei protagonisti di Coherence, il mio primo film sottotitolato.
Ora che sono state messe e sparpagliate le carte in tavola riguardo i rapporti fra Bill e Virginia, e con quest’ultimo che deve affrontare da una parte una denuncia, dall’altra praticamente un’infiltrata fondamentalista nello studio, le basi per un finale particolarmente animato ci sono tutte. Staremo a vedere.

Modern Family 7×01

ModernFamily_S6_SI_l

Ritorna per il settimo anno la famiglia moderna prodotto di punta di ABC, che tanti premi (pure troppi) ha portato alla rete dal 2009.
In questa season premiere, ripercorriamo velocemente gli avvenimenti dell’estate, tra la rocambolesca vita sentimentale di Haley e Andy (in perfetto parallelo con quella razionalmente gestita da Alex e indianino di cui non ricordo il nome), la crisi di mezz’età di Mitch (della cui somiglianza con Van Gogh gli autori si sono finalmente accorti) e la ricerca di un asilo chic per il piccolo Joe (ma non più così piccolo, tanto da rendere necessario un recasting e una nuova sequenza in sigla – operazione che stranamente non è ancora stata fatta per Luke).
Nel complesso, una puntata non sfolgorante ma sempre fresca, che dimostra – casomai ce ne fosse bisogno – che Modern Family è molto lontana dall’aver detto tutto quello che c’era da dire. Nota a parte per l’ottimo trucco di Andy ingrassato, un gran bel lavoro protesico.

The X-Files

5×05 / The Post-Modern Prometheus – Chris Carter, chiaramente invidioso di Darin Morgan, tenta di fare lo spiritoso con una puntata divertente: e ci riesce, anche se deve farsi aiutare dal bianco e nero e dalla colonna sonora.
5×06-07 / Christmas Carol – Emily – Un’intera prima puntata che porta in maniera straordinaria a uno dei colpi di scena più clamorosi di tutta la serie. La seconda puntata si perde un po’, o forse sono io che continuo a non provare alcun interesse per la storyline dei cloni (che in teoria dovrebbe essere la trama principale di tutta la serie). Finale toccante, ma rimane una domanda: chi cavolo era, che chiamava Scully al telefono?
5×08 / Kitsunegari – Direttamente dalla 3×17, torna l’uomo che mi fece scoprire la parola “ceruleo”, uno dei pochissimi mostri della settimana a godere di un ritorno in scena. Un ritorno un po’ contorto, ma all’altezza.
5×09 / Schizogeny – Che un donna sia posseduta dal fantasma del padre è ok, che il fantasma riesca anche a comandare un intero noccioleto forse un po’ meno… Ma il titolo della puntata è una parola scelta a caso dal dizionario?
5×10 / Chinga – «Ciao Stephen King, sono Chris Carter. Ci scrivi una puntata?» «Non ho la più pallida idea di come fare.» «Copiane una.» «Quella dei bacarozzi era simpatica.» «Ok, ma non credo riusciresti a fare qualcosa di altrettanto divertente.» «E che gliene frega, agli spettatori? Basta che c’è il mio nome! Senti che ideona originale: una bambina autistica con una bambola maledetta. Che ne dici? Eh?» «…»
5×11 / Kill Switch – «Ciao William Gibson, sono Chris Carter. Siccome la puntata di Stephen King è venuta una mezza ciofeca, non è che puoi rimediare?» «Volentieri! Ma sappi che sarà piena di cose che fra vent’anni sembreranno ridicole.» «E vabbè, sono computer, sono fatti così. Lo sai meglio di me, direi.»
5×12 / Bad Blood – Vince Gilligan torna a fare il simpatico, riuscendo a scrivere (a parte quale problemino di ritmo comico) una delle puntate migliori finora. La guesta star della colonna sonora di quest’episodio è Wagner.

[E con questo, ridendo e scherzando, con The X-Files siamo a metà strada. Ce la farò per gennaio?]


Ed eccoci qui, al cambio di stagione. Ricominciato Modern Family, la prossima settimana si conclude Masters of Sex, che verrà poi sostituito da Homeland e The Affair (di cui sto volutamente ignorando il preair), a cui si aggiungeranno American Horror Story: Hotel e The Knick. Un ottobre particolarmente movimentato, insomma.

Buona visione!

Annunci

6 Replies to “Le serie della settimana +1 (20/09-27/09)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...