Le serie della settimana (09/08-15/08)

Settimana in cui ricomincio The X-Files, concludo sorprendentemente Rectify e proseguo The Fosters anche se avevo detto che avrei interrotto.

Masters of Sex 3×05

Puntata in cui il centro drammatico è su Bill e l’angoscioso rapporto col suo padre violento, che si riflette nel suo approccio decisamente inadeguato alla genitorialità. Peccato che a rimetterci sia il suo povero figlioletto e non quell’odiosa vipera della figlia di Virginia, ragazza che ormai sembra aver votato l’esistenza a rendere penosa la vita della madre.
L’altro fulcro è occupato dal prepotente ritorno della toccante storyline di Barton, che pur non raggiungendo le vette delle stagioni precedenti, ci offre comunque grandi scene e grandi interpretazioni.
Profondamente dispiaciuto per l’esplosione della threesome, per la quale confidavo in una solidità maggiore.
Non si dimentichino, in quest’episodio, il proseguimento della ricerca del profumo perfetto da parte del finanziatore, nonché un gustoso siparietto comico-fisioterapico fra Bill e Betty, con quest’ultima che si degna addirittura di nominare la sua compagna, una volta ogni tanto.

Rectify 3×05-06

3×05 – Altra puntata in cui la trama thriller la fa da padrone, con lo Sceriffo ormai certo dell’estraneità di Daniel ai fatti di George, e che piano piano, silenziosamente, si sta forse convincendo anche della sua innocenza riguardo l’omicidio di Hanna. Ritroviamo l’attore che interpretava l’imbranatissimo Pierce in Veep, qui intento a rimescolare le carte dell’omicidio; tutto questo mentre Trey si dimostra nuovamente come il personaggio più gelido e inquietante della serie.
Sul fronte più personale, Daniel sembra superare la crisi dello scorso episodio e si concede qualche sorriso e qualche battuta, altrimenti rari. Janet sembra perdere un po’ di stabilità, ma la comprensiva barista per qualche motivo non la prende per pazza (e non ci fa neanche vedere che fine ha fatto il senatore). Tawney e Teddy sembrano mancarsi di più in questa puntata in cui non fanno niente per rivedersi che in tutte le altre, mentre Jared finalmente apre bocca per farci capire che lui, di tutto quello che è successo in tre stagioni, non sa quasi niente.
3×06 – Finalmente, dopo tre stagioni, ci viene rivelata una buona metà di ciò che è successo ad Hanna. Mancano ancora dei pezzi (e forse far confessare un personaggio apparso solo nella puntata precedente non è un’idea brillantissima), ma si comincia a vedere una luce.
Trey perde l’equilibrio ma ancora non cade, mentre lo sceriffo fa finalmente il suo dovere, risollevando il suo personaggio come non mai – a questo punto ci farebbe piacere vedere qualcosa della sua vita privata, eh.
Permangono perplessità sul senatore, il cui ictus non ha apperentemente avuto un ruolo all’interno della vicenda, se non quello di far apparire Jon più cattivo di quanto non sia e sarà mai.
Una volta tanto, della famiglia Holden a spiccare è Janet, nella sua folle gita al mare con il figlio, in barba a tutti i drammi familiari.

Nel complesso, è stata l’ennesima ottima stagione di questo telefilm sottovalutatissimo; stagione non perfetta, però, lievemente penalizzata da un ridotto numero di puntate – sei come nella prima stagione, invece delle dieci della seconda – che ha fatto sì che molti personaggi venissero tralasciati (Jared, il senatore) e alcune storyline trattate con troppa fretta (la confessione di Chris, l’avventura di una sera di Amantha).
Rimane una delle migliori serie in circolazione. All’anno prossimo, dunque: è già rinnovata.

The Fosters 3×09

Ed è LESBODRAMMA! Devo dire che il ragionamento di Stef non fa una piega, quindi è davvero il caso che si mettano entrambe d’impegno col consulente, o i loro settantordici figli non si saprà più dove metterli.
Molto prevedibilmente, a rischiare di spappolare la percentuale messicana del cast è stato il fratello di AJ. Ora vorrei una spiegazione che mi giustifichi l’avvenimento facendolo risultare anche solo vagamente probabile.
Sul fronte teen, invece, mentre Jude e Connor sono spariti e Mariana ha il suo ennesimo attacco di sincerità incontrollata, Brandon e Callie decidono – dopo essersi ignorati bellamente per quindici puntate – di riaccendere il fuoco a tal punto da dare vita a quella che è stata probabilmente la scena più esplicita di tutto The Fosters finora. E su questo dettaglio faccio i complimenti agli sceneggiatori, che hanno saputo costruire l’aumento della tensione in maniera non banale né artefatta, realizzando una sequenza non pudica ma senza inutili esibizionismi.
La prossima sarà l’ultima puntata di questa tranche estiva. Vediamo se riescono a sterilizzare quei due.

The X-Files

Parte la terza stagione!

3×01-02 / The Blessed Way – Paper Clip – Non solo il finale della stagione precedente era sospeso, ma il seguito è addirittura spalmato su un episodio doppio. Il tutto essenzialmente per arrivare alla celebre scena di Scully nel tunnel che si vede quasi travolgere da una comitiva di alieni grigi invero abbastanza pucciosi. E poi c’è l’Uomo che Fuma che riceve un doppio calcio sui denti da Skinner e da Krycek, vuoi mettere?
3×03 / D.P.O. – In questa puntata, Giovanni Ribisi ha un colpo di fulmine per Jack Black (scusate, non ho resistito).
3×04 / Clyde Bruckman’s Finale Repose – Praticamente la sagra del buco di sceneggiatura. Almeno non pare si prendesse troppo sul serio, come episodio.
3×05 / The List – La testa nel secchio tempestata di vermi è probabilmente uno dei vertici dello splatter di tutto The X-Files.
3×06 / 2shy – Dialogo fra sceneggiatori: «Sai quale personaggio era proprio fico?» «Quale?» «Tooms.» «Allora rifacciamolo.»
3×07 / The Walk – Perché non ricordavo una puntata scritta decentemente e con degli effetti speciali sopra la media? C’è anche Mulder che si invipera quando il mutilato ci prova con Scully.
3×08 / Obliette – Puntata con un collegamento empatico buttato un po’ a casaccio, però ben collegato con il personaggio di Mulder.

True Detective 2×08

Otto puntate, di cui l’ultima di un’ora e mezza, e poi l’assassimo è esattamente quello che avevo detto appena l’avevano inquadrato? Wow.
Ma insomma, direte: la serie è sulle vite dei detective, non sull’indagine. Ma quindi perché abbiamo speso metà del nostro tempo appresso a Frank Seymour, che fino alla fine è rimasto totalmente, totalmente slegato dalle vicende («E te chi sei?» «Sono Bezzerides, Frank.» «Cioè?» «Una degli altri protagonisti di questa serie.» «Eh? Quali altri protagonisti?»).
Pizzolatto poi deve sicuramente essersi risentito per le critiche al finale troppo “lieto” della prima stagione; ma ho l’impressione che ammazzare il 90% del cast in 90 minuti sia una reazione un po’ eccessiva.
Non commento poi le morti, una più stupida dell’altra. E vabbè il realismo, vabbè che la morte arriva inaspettata e le uscite da eroe sono roba da film (insomma, chi ha visto The Wire lo sa bene), però che tutti facciano fini orribili per futili motivi è altrettanto irreale.
E poi, tutto questo realismo a cosa serve, se ci dobbiamo sorbire l’ennesima gravidanza miracolosa dopo un solo rapporto?

Vabbè, nel complesso stagione con alti (al centro) e bassi (inizio e soprattutto il finale), e di livello inferiore alla prima. Rimane un buon prodotto, ma non certo il capolavoro che ci si aspetterebbe – come d’altronde non lo era nemmeno l’anno scorso, eh.
Vediamo se la china discendente invertirà la rotta l’anno prossimo, se ci sarà (stranamente, non si è ancora parlato di una terza stagione).


Questo è quanto. Abbiamo dunque detto arrivederci a True Detective e Rectify, mentre la prossima settimana lo diremo a The Fosters. Non essendo previsti ritorni di serie che seguo, ne approfitterò per far galoppare il recupero di The X-Files e magari per trovare qualche serie nuova, o da recuperare.

Buona visione!

Annunci

3 Replies to “Le serie della settimana (09/08-15/08)”

    1. Giustissimo, gli alienini mi avevano distratto.
      Ho avuto il tuo stesso pensiero: francamente, decimare il parentado di entrambi i protagonisti in così poco tempo… Però Dana, per ora, non mi è sembrata particolarmente turbata. Vedremo.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...