Le serie della settimana (01/03-07/03)

Come preannunciato, l’appuntamento con la dimostrazione che la mia vita sociale in realtà non esista diventa settimanale, con la sconsiderata decisione di iniziare la settimana con la domenica e finirla col sabato. È andata così.

Archer 6×08

Mentre gran parte del resto del cast (compresa la fidanzata virtuale di Krieger, che non vedevamo da un po’) si ritrova in un quartiere malfamato, Sterling incontra i genitori di Lana e trova il tempo di fare una decina di figure barbine nell’arco di un solo episodio. Puntata nella media, con le solite battute fulminanti e riferimenti che non basta una vita per capire.

Banshee 3×08

Banshee va in trasferta a New Orleans, con una puntata che forse ha qualche difettuccio a livello di ritmo, ma che riesce comunque a mescolare ottimamente la caccia di Hood e Brock a Chayton, una sottotrama invero un po’ scontata di Sugar, il ritorno di gran carriera del Colonello e soprattutto qualche flash di Burton, uno dei personaggi più sottoutilizzati di questa serie.
Non ci viene risparmiata un’ennesima morte atroce e splatter, che cita un po’ anche Breaking Bad.
House of Cards 3×01-02-03

L’altra volta ho solo introdotto House of Cards, senza addentrarmi nella stagione. Entriamo nel dettaglio.
La prima puntata è, molto sorprendentemente, quasi tutta un enorme flashback, tecnica narrativa finora mai utilizzata in questa serie. Il personaggio di Doug ne esce distrutto e ricostruito, quasi rubando perfino la scena alla coppia di protagonisti.
La seconda puntata ritorna nello stile canonico, con un intreccio di manovre atte ad evitare il declino di Underwood e consorte, sopraffatti da una serie di ostacoli probabilmente senza precedenti. Con quale piano ne usciranno?
Nell’incredibile terza puntata, il presidente russo Viktor Petrov è interpretato da un attore non casualmente somigliante a Putin. E ci sono pure le Pussy Riot. Probabilmente quest’episodio è uno dei prodotti televisivi più politicamente pericolosi degli ultimi anni.

Fortitude 1×06

Sempre più sorpreso da questa serie. La rivelazione di questa puntata lascia a dir poco sconvolti, mentre le trame continuano a intrecciarsi ma anche a proseguire parallelamente senza per ora sfiorarsi. Tra raptus omicidi e mammuth in scongelamento, si continua a subodorare questa sottotrama sci-fi senza ancora arrivarci, e anzi iniziando a sventagliare anche il sovrannaturale divino-mitologico. Se si tratta veramente di ciò che sembra, potrebbe essere il miglior esempio di spunto fantastico inserito in un drama mainstream di tutta la storia dell’audiovisivo.
Peccato per qualche ingenuità di scrittura: a quanto pare in ogni puntata ci deve essere un personaggio che scopre qualcosa per sbaglio o arriva a una conclusione per puro intuito. Ma, per ora, glielo si perdona.

Looking 2×07

looking_xlg

Con la 2×07, abbiamo quella che è probabilmente la migliore puntata di Looking finora. Un funerale atipico, molto Dom&Doris, niente Agustin, tantissima commozione e pure il tempo di fare un balzo sulla sedia.
Avanti così.

Modern Family 6×16

Questa puntata di Modern Family è stata la pù grande marchetta alla Apple della storia delle serie tv. Modern Family non è nuova a questo genere di cose, avendoci già mostrato nelle stagioni scorse un intero episodio incentrato su Phil che voleva comprarsi il nuovo iPad.
Ma la 6×16, esattamente come il suo predecessore, reinventa il concetto di pubblicità non-occulta con una puntata altamente sperimentale ambientata interamente nel Mac di Claire, che è alle prese con la solita serie di equivoci che caratterizza la serie.
Ancora una volta gli autori ci dimostrano che si può donare l’anima allo sponsor senza perdere le proprie capacità, e anzi realizzando una delle puntate migliori della stagione.

The Fosters 2×18

Ebbene sì, gli autori hanno avuto il coraggio: hanno fatto baciare due tredicenni entrambi maschi, consegnandoci così il bacio gay più giovane della storia della tv. Incredibilmente, pare che il mondo non si sia rovesciato, né qualche fantomatica associazione fascio-catto-reazionaria sembra aver avuto da ridire – e se è successo, pare che fortunatamente non abbia fatto notizia.
Peraltro insisto nel sottolineare come Jude dimostri 8 anni e Connor 15/16, il che renderebbe il bacio in grado lasciare perplesso un po’ chiunque, eh.
Il resto della puntata va un po’ meglio del solito, e addirittura Maia Mitchell ha recitato bene per un paio di minuti verso la fine.
Registriamo inoltre quella che, a quanto ricordo, è la prima parolaccia pronunciata da qualcuno in questo show (ovviamente è solo un bitch, temo che per un fuck dovremo attendere un po’ – anche se nel frattempo fanno limonare dei ragazzini delle medie).

Vikings 3×01-02

Vikings narra le gesta di Ragnarr Loðbrók, nonché di chi lo circonda fra mogli e figli. È la prima serie di fiction prodotta da History Channel, notoriamente impegnata esclusivamente sul fronte dei documentari.
L’accuratezza storica di Vikings è infatti elevata: la ritroviamo nei costumi, nelle usanze, nella lingua e nella cultura dei popoli che vediamo.
Purtroppo la sceneggiatura denuncia l’evidenza che il comparto artistico non è esattamente all’altezza del comparto storico/scientifico: grossi problemi di ritmo e soprattutto di scansione temporale (a volte passano sei mesi fra una puntata e l’altra senza che si capisca bene), spesso poca coerenza e questo continuo oscillare sull’orlo del soprannaturale riuscendo ad evitarlo fino alla 3×02, dove purtroppo tre personaggi contemporaneamente hanno un sogno premonitore, con buona pace dell’accuratezza di cui sopra.
È comunque un buon prodotto, oltre che una fonte inestimabile di acconciature per chi dal parrucchiere vuole osare.

Bonus: The Outer Limits 1×02

Ho visto la seconda puntata di The Outer Limits e ho iniziato a farne i sub. Per la recensione ovviamente dovrete attendere che finisca… Intanto guardatevi la prima puntata.


Qui si conclude la prima settimana di questa nuova rubrica – che poi è quella vecchia mensile, ma solo quattro volte più frequente.
Per la prossima settimana non sono previste nuove serie, né nessuna di quelle che sto seguendo terminerà, quindi la lista sarà pressapoco simile.

Intanto, buona visione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...